Dal 23 al 27 settembre si terrà a Bologna Cersaie, Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che, quest’anno, diventa OPEN CERSAIE: una nuova idea di esposizione basata sulla contaminazione e sull’apertura a nuovi mondi di riferimento. Cersaie si trasforma da luogo di ‘esposizione’ a luogo di ‘esposizione relazionale’: il mondo off-line si integra con quello on-line in modo totale e la comunicazione diventa ‘conversazione’. Si creano e si stabiliscono nuove dinamiche relazionali che si potranno sviluppare durante i giorni di esposizione, ma anche prima e dopo, durante il corso di tutto l’anno, per mantenere costantemente viva l’attenzione. I social network nello specifico giocano un nuovo e cruciale ruolo per la strategia comunicativa, spazi virtuali, in cui Cersaie trova una forte identità e apre le porte a espositori, visitatori, influencer e alla città stessa.

Altra novità, la nascita di Archincont(r)act, una nuova area tematica di Cersaie,il cui naming nasce da un gioco di parole, che mette al centro il contract. Obiettivo è mettere in contatto l’architettura ed il mondo del contract, italiano ed internazionale, affinché Cersaie possa diventare uno dei luoghi privilegiati di questa relazione, sviluppando una progettualità alta che possa trovare, tra gli espositori di Cersaie, i fornitori di quei materiali e quelle soluzioni utili per questi progetti architettonici. In riferimento finale ‘all’act’ vuole sottolineare, ancora una volta, la tensione al fare tipico di Cersaie.

Un nuovo pittogramma identifica Archincon(r)act, il cui allestimento sarà nella Mall del Padiglione 29, che si estenderà su una superficie di 700 metri costruita mediante due ali espositive che confluiscono al centro in uno spazio conferenze e champagneria.

Gli studi di progettazione che partecipano a questa prima edizione di Archincont(r)act sono: Archilinea  di Sassuolo, Caberlon Caroppi Italian Touch Architets di Milano, 

Genius Loci Architettura di Milano, Iosa Ghini Associati di Bologna, Joy – Design di Amburgo,Germania, Mario Cucinella Architects di Bologna, Noa Network of Architetcure di Bolzano, Studio Bizzarro Galimberti di Ravenna, Studio Marco Piva di Milano e The Hickson Design Partnership di Londra.

Nuovo volto per Cersaie.

www.cersaie.it