Ferrari – Arca

Partiamo nel mese di marzo con un importante appuntamento di Arca a Rovereto, il primo del mese, un convegno di grande interesse, che viene seguito da Pietro Ferrari,  con la presentazione, tra l’altro, dell’edificio in legno più alto del mondo, con la presenza in sala di Harald Liven, progettista del lavoro.

Ferrari, Zani – Rubner Lainate

Il giorno successivo è ancora Pietro Ferrari a seguire la presentazione di Rubner a Lainate, parte di una strategia per portare il progetto della casa in legno vicina al pubblico come ci illustra efficacemente Deborah Zani, direttrice vendite e marketing di Rubner Haus.

Maritan, Orsini – Sistem Costruzioni

Ferrari, Campeotto, Deiana, Maritan – Sistem Costruzioni

Continuiamo la nostra esplorazione nel mondo delle costruzioni in legno con la visita di Sonia Maritan e Pietro Ferrari alla Sistem Costruzioni.

Maritan, Markt e la squadra di Falegnameria Zacchelli

Maritan, Garbellotto

 

 

 

 

 

 

 

Due reportage in un’unica giornata con le tecnologie Weinig: Sonia Maritan e Pietro Ferrari raccontano due storie diversissime ed esemplari, una configurazione di grandissimo pregio tecnologico per la Contourex compatta e performante installata presso la Falegnameria Zacchelli e una troncatrice Dimter in funzione presso la mitica azienda Garbellotto, una realtà con secoli di storia e uno di quei produttori di botti di grandi dimensioni che, in tutto il mondo, si contano sulle dita di una mano.

Ferrari, Markt, Pat – Garbellotto

Cervini, Riccardi – MADE

La settimana è però anche quella di MADE expo, il grande appuntamento milanese dell’edilizia, in cui il legno gioca una parte da protagonista. La squadra di W&M è presente in forze con il proprio stand e l’impegno al gran completo dei propri giornalisti e dei propri commerciali, Pietro Ferrari, Sonia Maritan, Stefano Cervini, Franco Riccardi, Laura Gregorutti, Gloria Murrighili, Beatrice Guidi. Un bilancio positivo per MADE avvalorato da tanti segnali di fiducia e ottimismo emersi durante le quattro giornate, che hanno visto la presenza di circa 900 espositori e più di 90.000 presenze, di cui circa il 10% straniere.

Maritan, Zamberlan – MADE

“L’edizione 2019 di MADE expo ha dimostrato tutto il valore di una filiera chiave per lo sviluppo del Paese grazie a un’attenzione sempre maggiore verso la sostenibilità ambientale e l’edilizia verde. Negli ultimi anni c’è stato un forte impulso del settore verso la riqualificazione: ecobonus, sisma-bonus e bonus verde hanno favorito gli investimenti dei cittadini. Misure che possono continuare a svolgere un’azione fondamentale se saranno stabilizzate e allargate alla riqualificazione urbana.

Ferrari, De Santa -MADE

Per questo è fondamentale che le istituzioni mettano in atto politiche di sostegno e sviluppo per l’edilizia privata che, oltre a supportare le PMI, garantirà al nostro Paese nuovi posti di lavoro e un ruolo guida nella lotta al cambiamento climatico, con città sempre più green e sostenibili”, ha spiegato Emanuele Orsini, Presidente di FederlegnoArredo. “MADE expo si è confermato il luogo delle connessioni per il mondo dell’edilizia e del design funzionale.

Murrighili, Zani, Gregorutti, Guidi, Ferrari – MADE

Una sede nella quale costruire e consolidare rapporti con il mercato e rafforzare il dialogo con le istituzioni”, ha commentato il presidente di MADE expo Massimo Buccilli“Le imprese che hanno aderito a MADE expo – ha concluso il direttore generale, Giovanni Grassi – si sono presentate al meglio credendo nel nostro progetto e hanno portato soluzioni frutto di creatività, concretezza e tanta ricerca e sviluppo”.

 

 

 

Ferrari, Montagner – Eurocomponenti

Il 15 marzo, Pietro Ferrari, visita in compagnia di Giuseppe Galantucci di Holz Her e di Mauro Montagner  lo stabilimento di Kronosystem-Eurocomponenti, oltre quarant’anni di attività per una visione originale e creativa della produzione di componentistica. Una conversazione con Silvio Montagner, protagonista di decenni di storia delle antine per arredamento in tutta Europa completa la visita a questo produttore veneto che protagonista lo resta nel segno della creatività e della innovazione. Nel numero di aprile di IDM, un’intervista racconterà la storia di questa azienda e di questo storico imprenditore.

Ferrari – Giorgetti

Da un’eccellenza del settore della componentistica, a un grande marchio storico in quello del mobile di design, in un reportage per il Gruppo Scm e in particolare per il marchio Balestrini, Pietro Ferrari visita la ditta Giorgetti e racconta la storia di questo grande protagonista del design  italiano.

Maritan – Studio It’s a Roma

 

 

 

 

 

Maritan – Università di Firenze

 

 

In un intenso fine settimana, Sonia Maritan realizza una grande intervista allo studio di architettura romano It’s, uno dei protagonisti del progettare italiano nel mondo, il lunedì successivo lo trascorre all’Università di Firenze, dove scopre le grandi potenzialità di questo centro di sapere del legno e del progetto in legno.

 

Ferrari – Pvc Forum

Il pvc e i materiali plastici sono i protagonisti del primo dei Forum PVC che si svolgeranno a Milano: Pietro Ferrari ha seguito per Sistema Serramento le approfondite riflessioni su questo tema e le iniziative che verranno messe in campo dagli operatori del settore nel contesto delle richieste stringenti di questo comparto.

Maritan, Brattoli – Guangzhou

Negli stessi giorni, Sonia Maritan ha seguito per la nostra casa editrice la fiera CIFF a Guangzhou. Ha avuto luogo nel mese di marzo un’edizione straordinaria di CIFF che, con il maggior numero di espositori, visitatori ed eventi organizzati di sempre, l’evidente evoluzione nel design dei prodotti e la grande soddisfazione per gli affari conclusi, è lo specchio di una Cina in continua e rapidissima evoluzione che, sempre più attenta, cerca qualità, innovazione, contenuti e estrema concretezza. 4.344 espositori su una superficie di 760.000 mq e 297.759 visitatori specializzati dalla Cina e dal mondo. Questi sono i numeri che testimoniano l’inconfutabile successo della 43^ edizione di CIFF. Ma non solo! Dozzine di eventi di design e seminari sui vari aspetti del mercato hanno tratteggiato le nuove tendenze e sono stati fonte di ispirazione per progettisti e operatori commerciali; la presenza di oltre 60 famosi designer ha consentito una efficace interazione con il pubblico presente e fornito nuovi stimoli su come il design dei prodotti e degli ambienti possa migliorare la qualità stessa della vita; l’alta professionalità degli operatori presenti, l’ottimo livello dei tantissimi nuovi prodotti presentati e la specializzazione dei settori in cui è stata organizzata l’area espositiva, ha dato vita a trattative commerciali estremamente proficue e soddisfacenti; il costante miglioramento dei servizi offerti da CIFF a visitatori ed espositori ha reso ulteriormente più agevole e piacevole l’esperienza fieristica di quest’anno. E quindi abbiamo assistito ad una manifestazione fatta di stand sempre più curati e prodotti sempre più ricercati nei materiali e nei dettagli e perfettamente rispondenti alle richieste dei mercati locali e internazionali. Una manifestazione fatta di buyer provenienti da ogni parte del mondo sempre più attenti, concreti ed influenti, ma anche di innumerevoli interior designer interessati a trovare nuovi e più elevati standard di qualità sia per l’ambiente domestico che per l’ambiente di lavoro. Una manifestazione sempre più internazionale sia per quanto riguarda il crescente numero di visitatori e di espositori, che per trend e standard qualitativi.
L’edizione migliore di sempre, dove i corridoi e gli stand erano talmente affollati da non riuscire a volte a muoversi, dove alcuni espositori hanno dichiarato di aver sottoscritto in fiera ordini pari al 60% del loro fatturato annuale e altri di aver ricevuto ordini per 500 container di merce in soli 2 giorni.