Maritan-Subissati

Ferrari, Subissati

Abbiamo aperto questo mese di aprile con due importanti presenze nel campo delle costruzioni in legno: Sonia Maritan e Pietro Ferrari vanno in visita da Subissati nell’Anconetano per realizzare un reportage sulla macchina Hundegger in funzione presso questo importante produttore di case in legno sul mercato da oltre trent’anni, quando ancora in Italia si parlava poco di questo tema.

Ferrari, Tagliaferri, Schmid, Hebisch, Hämmerle – Hubert Schmid

Pietro Ferrari è in Germania e va a parlare di Oikos, il centro di lavoro di Scm Group in funzione presso la Falegnameria Schmid che porta oltralpe le tecnologie italiane di lavorazione del legno per l’edilizia.

Ferrari – Outlook Csil

Nei giorni del Salone del Mobile, Pietro Ferrari partecipa all’Outlook Csil, un incontro di caratura internazionale in cui operatori da tutto il mondo delineano lo scenario del settore del mobile per gli anni a venire.

Maritan – Fuorisalone AHEC

Al Fuorisalone, Sonia Maritan visita la bella installazione di Ahec alla Ca’ Granda e la suggestiva foresta che in via Croce Rossa celebra i cent’anni di Corà Legnami.

La 58esima edizione del Salone del Mobile di Milano conferma un bilancio molto positivo. L’ afflusso di 386.236 presenze in 6 giorni, provenienti da 181 paesi, hanno fatto registrare un incremento del +12% rispetto all’edizione 2017, segnando un nuovo record per le edizioni dispari di Euroluce e Workplace 3.0. L’ottimo risultato conferma la forza attrattiva e la grande capacità di coinvolgimento del Salone, che in questa edizione ha reso protagoniste 2.418 aziende espositrici, di cui il 34% estere, suddivise tra Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e S.Project.

Maritan – Furosalone Corà

Il riconoscimento all’importanza del Salone del Mobile è stato condiviso anche dalle alte autorità governative e istituzionali, che testimoniano quanto il Salone rappresenti uno dei motori dell’economia italiana, grazie al fertile rapporto tra impresa, città e territorio che riesce a creare ogni anno.
A  segnare la 58edizione appena conclusa, due momenti speciali che hanno evidenziato il legame con la città di Milano e la strategica collaborazione con il Comune e la Fondazione Teatro alla Scala: il concerto diretto dal maestro Riccardo Chailly e la cena di Gala, che hanno aperto la settimana, e la serata conclusiva svoltasi a Palazzo Marino, ospiti del Sindaco Giuseppe Sala, che ha visto l’assegnazione di un Premio Speciale alla carriera a Mario Bellini.
Appuntamento quindi alla prossima edizione, che si terrà dal 21 al 26 aprile 2020.

Ferrari, Gregori – Xlam Dolomiti

Un’altra incursione nel settore delle costruzioni in legno è la visita a X-Lam Dolomiti per parlare delle lame e delle frese Leitz nel campo delle travi lamellari, un servizio heavy-duty che il leader di Oberkochen è in grado di svolgere con grande efficacia.

Maritan, Bonagura – XLam Dolomiti

Ferrari – Proposte

Nel mondo del tessile Sonia Maritan e Pietro Ferrari partecipano alla manifestazione Proposte dove realizzano alcune interviste a produttori di tessuti, partendo dallo stand della rivista Textures presente con un proprio stand alla manifestazione lariana.

La ventisettesima edizione di Proposte si è conclusa con un incremento di presenze e soddisfazione da parte degli espositori.

Maritan-Proposte

Altissima l’affluenza, soprattutto il primo giorno, degli operatori che hanno visitato la kermesse cernobbiese per scoprire le eccellenze del tessuto d’arredamento, tendaggio e passamaneria.
Si è registrato un aumento del 3,50% dei visitatori stranieri, che rappresentano oltre il 70% dei visitatori totali. Ci sono stati incrementi importanti da parte degli operatori provenienti da Gran Bretagna, Giappone, Russia, Paesi Bassi, Svizzera e Cina. Stabile la presenza dei clienti americani, in lieve calo quella italiana.

Ferrari, Rocchetto – Lamello

Pietro Ferrari va sul cantiere ad ascoltare dalla viva voce dei serramentisti e dei posatori il gradimento del sistema Tanga di Lamello.