Si apre oggi al Palazzo delle Stelline di Milano (corso Magenta 61) la 51a edizione di Filo, Salone internazionale dei filati e delle fibre. La fiera si conclude domani – 28 febbraio 2019.

Filo è aperta dalle 9 alle 18 nel primo giorno e dalle 9 alle 17 nel secondo.

A Filo sono esposti filati di altissima qualità, destinati all’alto di gamma e prodotti da aziende che fanno della sostenibilità, della ricerca e dell’innovazione le loro parole d’ordine.

Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, afferma: «Il tema conduttore della 51a edizione di Filo è la sostenibilità. È un tema a cui il nostro Salone è attento da anni, ma in quest’occasione abbiamo voluto renderlo esplicito perché siamo convinti che sia la sfida cruciale che le aziende del tessile-abbigliamento devono affrontare nella nostra epoca. Naturalmente, per le imprese a monte della filiera produttiva, la sostenibilità non può che essere una sostenibilità di processo e non può che dipanarsi lungo tutti i passaggi della produzione. Ciò significa che l’approccio deve essere di filiera e deve coinvolgere anche realtà internazionali. E la presenza di Mauro Scalia, Director Sustainable Businesses di Euratex alla tavola rotonda di inaugurazione di Filo ne è un esempio evidente. D’altra parte, è proprio grazie a un approccio di questo tipo che negli ultimi anni Filo ha ampliato collaborazioni che hanno contribuito alla sua crescita, sia nei numeri di espositori e visitatori sia nel ruolo sempre più preciso assunto nel panorama fieristico internazionale. Mi riferisco in primo luogo alle collaborazioni sistematiche e proficue con Ice-Agenzia, Sistema Moda Italia e Milano Unica, che continuano a dare ottimi risultati: lo dimostra l’interesse crescente che raccoglie la presenza di Filo nell’Area Tendenze di Milano Unica. E lo dimostra in modo realmente concreto la delegazione di buyer stranieri presente a ogni edizione di Filo grazie all’intesa con Ice-Agenzia. La delegazione di questa 51a è composta di buyer che provengono da Regno Unito, Turchia, Spagna, Francia, Belgio, Portogallo: sono stati individuati e invitati attraverso una formula più vicina alle esigenze delle aziende espositrici. Infine, poiché la sostenibilità del processo produttivo è anche un’assunzione di responsabilità verso il territorio nel quale si situa l’azienda, Filo dedica in questa edizione uno spazio alle eccellenze alimentari, ai grandi vini e alle birre del Biellese: industria manifatturiera, valorizzazione del territorio e della sua cultura, turismo sono oggi unite nel perseguire gli stessi obiettivi di crescita sostenibile».

Nella 51a edizione di Filo le proposte sviluppo prodotto elaborate da Gianni Bologna, responsabile creatività e stile del Salone, si ispirano alle “Dissonanze”. Spiega Gianni Bologna «Le proposte sviluppo prodotto della 51a edizione di Filo hanno come punto di partenza una contrapposizione sempre più presente nella nostra vita quotidiana: da una parte, la necessità della forza, dall’altra, la crescente aspirazione alla quiete, il desiderio del fare un “passo indietro”. Per quando concerne la materia tessile ambedue i temi sono svolti nello spirito della discordanza, della contrapposizione e dei grandi contrasti, nella ricerca di ibridi, di sovrapposizioni, di profondità diverse nei contenuti estetici, nei materiali e nei colori».

Due giorni di Filo: il programma della 51a edizione

► Alle ore 11.30 del 27 febbraio 2019, sotto il titolo “La sostenibilità è un processo virtuoso”, inaugurazione ufficiale del Salone, presso la Sala Manzoni del Palazzo delle Stelline (primo piano).

Vi partecipano:

Carlo Piacenza, presidente dell’Unione Industriale Biellese

Bruna Santarelli, Ufficio Tessile e Abbigliamento Ice-Agenzia

Mauro Scalia, Director Sustainable Businesses Euratex

Pier Francesco Corcione, AD Assoservizi Biella – Filo

Laura Specchio, presidente della Commissione Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Attività produttive, Commercio, Risorse umane, Moda e Design del comune di Milano

(Segue aperitivo)

► Nei due giorni di Filo è presente in fiera una delegazione di buyer e giornalisti stranieri invitati da Filo in collaborazione con Ice-Agenzia. La delegazione è composta da operatori che rappresentano importanti aziende di Gran Bretagna, Spagna, Francia, Belgio, Turchia, Portogallo.

► Alle ore 17.30 del 27 febbraio è di scena Filo-cocktail, il consueto “party di lavoro” che chiude il primo giorno di Filo: assaggiando i piatti dello chef Ivan Ramella realizzati con le eccellenze alimentari del territorio Biellese messe a disposizione dalle aziende della Sezione “Alimentari e Bevande” dell’Unione Industriale Biellese si continuano a tessere relazioni e a mettere le basi per nuovi affari. Il Filo-cocktail si svolge presso la FiloLounge al primo piano del Palazzo delle Stelline.

► Il Biellese è protagonista de “Il gusto della sostenibilità”, lo spazio della 51a edizione di Filo che vede protagoniste dieci aziende del territorio biellese: Birra Menabrea, Biscottificio Cervo, Botalla Formaggi, Carni Botalla, Caseificio Pier Luigi Rosso, Centovigne, Gabba Salumi, Lauretana, Pasticceria Massera Gino, Proprietà Sperino, tutte aderenti all’Unione Industriale Biellese. L’iniziativa ha il patrocinio di Atl Biella, l’Agenzia turistica locale del territorio biellese.

► Sempre aperta nei due giorni di Filo la FiloLounge, situata al primo piano del Palazzo delle Stelline. La FiloLounge è un’area riservata in via esclusiva a espositori e stampa dove trovare un momento di pausa, grazie al servizio di caffetteria messo a disposizione dall’organizzazione.

► Tutto quello che accade nei due giorni della 51a edizione di Filo è narrato in presa diretta sui social: accedete agli account Filo su Instagram, Facebook, Twitter, YouTube e scoprirete il Salone sotto un nuovo punto di vista.

www.filo.it