Architettura, materiali, sistemi – Parte 3

BAU 2019 sarà più grande che mai. Su una superficie di 200.000 m², il salone presenta architettura, materiali e sistemi per l’edilizia industriale, commerciale e residenziale, e per l’arredo di interni, sia per le nuove costruzioni sia per l’edilizia di ristrutturazione. Per presentare le principali novità che verranno proposte nei vari settori espositivi, abbiamo realizzato una panoramica in diverse puntate. La terza parte è dedicata ad alluminio, vetro, pavimentazioni e serrature / ferramenta / sicurezza / porte / finestre.

Alluminio

Questo metallo si contraddistingue non solo per la stabilità e la resistenza alla corrosione, ma anche per le possibilità di riutilizzo. L’alluminio è quindi ideale per svariate applicazioni come materiale da costruzione.

La robustezza del materiale ne favorisce l’impiego in particolare per la costruzione di elementi oscuranti e profili di finestre. Il sistema Seamless consente di realizzare un’architettura pressoché trasparente senza telai, caratteristica che gli è valsa i premi iF Design Award 2018 e Red Dot Award 2018. Il vetro dell’anta scorrevole-fissa è integrato nella struttura della facciata mediante un profilo appositamente studiato e la giunzione viene nascosta dai montati sottilissimi della facciata. Anche il collegamento al corpo dell’edificio è nascosto, perché le traverse della facciata e i telai scorrevoli vengono integrati nel pavimento, nelle pareti e nella soletta. Si realizza così un collegamento invisibile fra due strutture ad alto isolamento termico senza soluzione di continuità fra gli scorrevoli e la facciata.

A BAU 2019 le aziende produttrici presenteranno numerosi esempi di applicazioni e prodotti per finestre, porte e facciate, con i relativi sistemi di scorrimento, aerazione e sicurezza. Accanto ai profili di alluminio più svariati, l’area espositiva propone anche soluzione per protezione solare, produzione di energia ed edifici intelligenti. I visitatori si potranno inoltre aggiornare sulle macchine per la lavorazione di alluminio e acciaio.

Vetro

Il vetro ha trovato ormai da tempo la sua collocazione nell’architettura moderna. I vantaggi di questo materiale sono controbilanciati da specifiche problematiche: la prossima edizione di BAU focalizzerà queste tematiche con una rassegna di soluzioni per la protezione solare, l’isolamento termico e acustico e la conduzione della luce. Il vetro isolante con camera d’aria depressurizzata offre nuove possibilità in questo ambito. Mentre i tradizionali vetri isolanti ermetici possono subire deformazioni o rotture in presenza di carichi termici elevati, il vetro depressurizzato è in grado di compensare la pressione fra la camera interna e l’atmosfera. In questo modo il rischio di rottura viene ridotto al minimo e le proprietà di protezione dal sole e dalle intemperie vengono integrate facilmente nella camera d’aria interna. Altri vantaggi sono le maggiori profondità di costruzione con riduzione dei ponti di calore e il miglioramento dell’isolamento acustico.

Anche il tema della protezione contro furti ed effrazioni è sempre attuale. Per le finestre con queste esigenze è ormai standard l’incollaggio dei vetri: solo le finestre in legno comportano maggiori complicazioni per la varietà di materiali e finiture superficiali. Per questo motivo è stata ulteriormente elaborata la direttiva ift VE-08, nella quale viene descritto un processo di valutazione affidabile a cura del produttore. Le aziende del settore vetro presenteranno numerose novità di materiali, film e strutture in vetro. I visitatori troveranno inoltre informazioni sulle soluzioni più recenti per sistemi e facciate per la produzione di energia.

Pavimenti

Anche il prossimo anno i produttori di questo comparto proporranno un’ampia gamma di rivestimenti elastici e tessili, parquet, laminati, piastrelle per terrazzi, listelli e profili, insieme a soluzioni per la posa e tecniche di applicazione. Per quanto riguarda i materiali, i temi centrali saranno la sostenibilità e la compatibilità ecologica, che si traducono nella produzione di pavimenti “salubri” senza PVC e plastificanti. Anche i pavimenti in laminati resistenti all’acqua o per ambienti umidi sono in grande ascesa.

Parlando di design è attesa una vera e propria festa di colori; la varietà è la carta vincente anche per le strutture e le decorazioni. I pavimenti vinilici e laminati sfruttano appieno anche le possibilità di imitazione del legno, sia con superfici “tattili”, sia con processi di stampa digitale sofisticati che riducono al minimo la ripetitività delle decorazioni. Fra i pavimenti di legno, la quercia continua a godere di grande popolarità, così come un altro grande classico: nell’arredo d’interni di fascia alta torna in voga la posta del parquet a lisca di pesce.

Contemporaneamente fra i formati si registra una forte tendenza verso le tavole di grandi dimensioni tipiche delle abitazioni di campagna. Nella ristrutturazione di una vecchia stalla nella proprietà del birrificio austriaco di Hirt, le tavole di quercia sono state integrate nel progetto complessivo. Il nuovo centro direzionale e amministrativo realizzato dallo studio skape architects unisce regionalità e tradizione con materiali naturali: un esempio straordinario di riconversione sostenibile che si è aggiudicato il premio “Office of the Year”.

Serrature / Ferramenta / Sicurezza / Porte / Finestre

La digitalizzazione interessa in misura crescente sia il mondo del lavoro sia la sfera privata. Componenti intelligenti come i portoni di garage, portoncini di basa, finestre, tapparelle e sistemi di protezione solare automatizzati offrono un valore aggiunto in termini di efficienza energetica, comfort e sicurezza. Cresce la domanda di soluzioni di chiusura centralizzata, allarmi antifurto, segnalazione dello stato di apertura/chiusura delle finestre. Le tecnologie di comando, azionamento e sensori necessarie per queste applicazioni diventano sempre più semplici ed economiche, con possibilità di sistemi in radiofrequenza per attrezzature anche immobili esistenti.

In questo contesto l’istituto ift Rosenheim propone la mostra speciale “Smart WinDoor TripleS – Bauelemente Smart Safe Secure”. Partendo da un ambiente abitativo e lavorativo viene illustrato l’utilizzo di componenti, azionamenti, sensori e sistemi di sicurezza intelligenti. Per i componenti con azionamenti elettrici è necessario tenere conto dei requisiti di sicurezza della Direttiva Macchine in fase di progettazione, capitolato ed esecuzione. L’attenzione viene concentrata in questo caso sulla corretta installazione, messa in opera e manutenzione, sulla facilità di utilizzo e sulla gestione di requisiti, certificazioni e dispositivi di sicurezza.

Si parlerà anche di sistemi antieffrazione, incendi e fumo, comportamento in caso di blackout, applicazioni difettose o sicurezza delle vie di fuga, illustrando i principi normativi e legislativi, le nuove direttive e le procedure di ispezione. Accanto alle soluzioni attuali per gli impianti di allarme e i sistemi di controllo degli accessi (in particolare quelli elettronici), i visitatori di BAU troveranno molte informazioni su azionamenti per porte, ferramenta, serrature, cilindri e accessori.

https://www.facebook.com/BAUMuenchen

https://twitter.com/BAU_Muenchen

Informazioni su BAU

BAU, Salone Internazionale di Architettura, Materiali e Sistemi, è la manifestazione più grande e importante del settore. La prossima edizione di BAU avrà luogo dal 14 al 19 gennaio 2019 presso il Centro Fieristico di Monaco di Baviera. Al Salone sono attesi circa 2.200 espositori da 45 Paesi e oltre 250.000 visitatori da tutto il mondo.

Su una superficie di 200.000 m² (il quartiere espositivo segna da anni il tutto esaurito), BAU presenta architettura, materiali e sistemi per l’edilizia industriale, commerciale e residenziale, e per l’arredo di interni, sia per le nuove costruzioni sia per l’edilizia di ristrutturazione. La fiera è l’unico evento al mondo che, ogni due anni, riunisce i leader del settore in una rassegna completa e trasversale a diversi comparti. L’offerta merceologica è suddivisa per materiali edili, settori produttivi e tematici.

BAU si rivolge a tutti colori che si occupano di progettazione, costruzione e gestione di edifici di ogni genere. Con la presenza di oltre 65.000 progettisti, BAU è anche il più grande salone specializzato al mondo per architetti e ingegneri. L’offerta del salone è completata da un ricco programma di eventi collaterali, fra cui forum di alto livello con esperti da tutto il mondo.

Fiera di Monaco di Baviera

Messe München con i suoi circa 50 saloni dedicati a beni di investimento, beni di consumo e nuove tecnologie è uno dei principali organizzatori fieristici al mondo. Ogni anno oltre 50.000 espositori e circa tre milioni di visitatori partecipano a oltre 200 manifestazioni nel Centro Fieristico di Monaco di Baviera, nell’International Congress Center annesso al quartiere, nel centro espositivo MOC e all’estero. In collaborazione con le proprie filiali, Messe München organizza fiere in Cina, India, Brasile, Russia, Turchia, Sudafrica, Nigeria, Vietnam e Iran. Con una rete di consociate in Europa, Asia e Africa e oltre 70 rappresentanze estere, che offrono i loro servizi in più di 100 Paesi, Messe München dispone di un’organizzazione su scala mondiale.