Storia di una collaborazione iniziata 10 anni fa 

Il 2018 per Pedrali sigla dieci anni di collaborazione con due nomi noti del design italiano e internazionale: Odo Fioravanti e Jorge Pensi.

Jorge Pensi nasce nel 1946 a Buenos Aires, città dove intraprende e completa gli studi di architettura. Lascia l’Argentina nel 1975, sognando nuovi orizzonti e pronto ad affrontare nuove sfide. Dopo aver attraversato l’oceano si stabilisce a Barcellona, ottenendo la cittadinanza spagnola. Nel 1984 fonda lo studio Jorge Pensi Design nel quartiere gotico di Barcellona. Il designer ritiene che il proprio successo professionale sia dovuto al rapporto che instaura con i collaboratori e i clienti, con i quali sviluppa progetti riscuotendo ottimi risultati. Nel corso della sua carriera ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali lo Spanish National Design Prize nel 1997, conferito dal Ministero dell’Industria e dell’Energia per gli straordinari successi professionali. 

Dieci anni fa, nel 2008, vede la luce Ypsilon, il primo prodotto iconico e senza tempo disegnato da Jorge Pensi per Pedrali. Questa collezione di tavoli è caratterizzata da linee pulite e da forme leggere e ricercate. La chiave del suo successo è data anche dalla capacità di Ypsilon di entrare a far parte di ambientazioni indoor e outdoor. Realizzato in alluminio, questo tavolo risulta leggero e facile da movimentare, appoggiandosi delicatamente al pavimento, quasi a fluttuare nello spazio che lo contiene. Per Pedrali, Jorge Pensi ha disegnato inoltre Ara, la collezione di sedute in polipropilene dal carattere distintivo e la seduta multipla Plural, pensata per un mondo multifunzionale e in continuo cambiamento.

Sempre nel 2008 Odo Fioravanti ha disegnato per Pedrali due sedute: Snow e Frida, prodotti che nel corso di questi anni hanno incontrato il favore del pubblico e il riconoscimento della critica. Già al suo debutto al Salone del Mobile Snow vince il primo premio di Young&Design. Per festeggiare il suo decennale al Salone del Mobile 2018, Odo Fioravanti progetta quattro speciali versioni di questa seduta che ne raccontano la storia attraverso un’installazione dal titolo “Let it SNOW: dieci anni insieme”. Presentata nel 2008 nel corso della XXXII edizione di Promosedia, Frida è stata invece premiata con il Top Chair Residential 2008. Nel 2011 si aggiudica il XXII Compasso d’Oro ADI, il premio di design più antico e autorevole al mondo, “per la semplice bellezza scultorea”. Frida è stata in grado di esplorare nuove possibilità nella lavorazione del legno. Il fattore più straordinario è rappresentato dalla sovrapposizione di una scocca tridimensionale ad una struttura in legno massello. Il risultato è un prodotto solido e dal comfort assoluto, caratterizzato da una grande leggerezza e da una forte resistenza.

Odo Fioravanti si laurea in Industrial Design presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano. Dal 2003 si occupa di industrial design, sperimentando anche la grafica e l’exhibition design. I suoi progetti hanno ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale ed è stato docente presso numerose scuole di design e università. Per Pedrali realizza, fra le altre, anche Babila, una seduta tra tradizione e innovazione, e Dome, ispirata alle sedie che nelle città più chic arredano i bistrot.

Odo Fioravanti e Jorge Pensi sono stati protagonisti del “Talking about Design”, lo speech dedicato al design di ieri, di oggi e di domani, che si è tenuto il 13 settembre 2018 presso l’Headquarter Pedrali moderato da Luca Molinari.

La partnership iniziata dieci anni fa è il frutto del connubio tra l’espressione creativa dei designer e il know how dell’azienda. “Penso che ci sia qualcosa di profondamente onesto nel fatto che gli oggetti facciano il loro lavoro che è quello di entrare nella vita delle persone con garbo, con delicatezza e poi in qualche modo rilasciare giorno per giorno dei significati. In Pedrali trovo a disposizione la tecnologia e un senso dell’azione collettiva molto chiaro” – spiega Odo Fioravanti. Per Jorge è importante che l’obiettivo sia sempre quello di creare oggetti dal design senza tempo. “Sono molto felice di lavorare con Pedrali. Condividiamo gli stessi valori. La qualità rappresenta per entrambi un punto centrale. Ho sempre ammirato il design italiano e poterne fare parte è per me un onore.” – dichiara Jorge Pensi.

A sottolineare questo sodalizio sono le numerose realizzazioni e progetti all’interno dei quali questi prodotti sono stati specificati. Frida è entrata a far parte degli arredi del ristorante londinese Olivo i cui interni, curati dall’architetto Pierluigi Piu, sono caratterizzati da luci soffuse ed evocative capaci di creare un ambiente accogliente e intimo. La sedia Snow, resa un nuovo classico dalla forma giocosa e dall’adattabilità che la contraddistinguono, è stata scelta per gli interni dell’Università Luigi Bocconi di Milano. I tavoli Ypsilon, leggeri e allo stesso tempo resistenti, sono stati inseriti nel dehor del Caffè del Labirinto della Masone a Fontanellato, il più grande labirinto al mondo, ideato e progettato da Franco Maria Ricci e all’interno di progetti di eco internazionale, come il Google Campus a Dublino e il Moleskine Café di Milano, nel cuore del Brera Design District.

Pedrali 

Pedrali è un’azienda italiana che produce elementi d’arredo dal design contemporaneo per gli spazi pubblici, l’ufficio e la casa. La collezione è il risultato di una ricerca rigorosa e attenta per creare prodotti di disegno industriale funzionali e dalle forme originali in materiale plastico, metallo, legno e imbottito, anche in combinazione tra loro. La filosofia 100% Made in Italy trova concretezza nella produzione interna effettuata negli stabilimenti di Manzano (Udine) e di Mornico al Serio (Bergamo), dotato di un nuovo magazzino automatico progettato dall’arch. Cino Zucchi.

La sperimentazione di tecnologie produttive, l’utilizzo di materiali diversificati e la collaborazione con numerosi designer ha permesso di ottenere importanti riconoscimenti come il Compasso d’Oro ADI per la seduta Frida.

www.pedrali.it