Eurojersey è da sempre impegnata nell’integrare la sostenibilità nella propria strategia aziendale attraverso il programma SensitivEcoSystem®, ed è fin dal 2007 che ha innescato una serie di comportamenti e azioni virtuose nell’intero processo produttivo.

Grazie al consolidamento degli investimenti nel processo produttivo realizzati fra il 2016 e il 2021, Eurojersey ha modificato il proprio DNA aziendale, rendendolo sempre più sostenibile, rivedendo il proprio impatto ambientale e portarlo a uno stadio di vera efficienza con risultati significativi: energia –18% kWh/kg, acqua –23% l/kg, gas naturale –16% scm/kg. Inoltre, tali dati devono tenere conto in assoluto dell’incremento del 46% di kg di tessuti prodotti dal 2016 al 2021.

Nel quinquennio 2021-2026, l’azienda si impegnerà nella riduzione dei consumi di acqua del -20%, delle emissioni di CO2 del -15% per unità di prodotto e lavorerà sulla rigenerazione degli scarti di produzione con l’obiettivo di dare una nuova vita ai tessuti Sensitive® Fabrics.

Un notevole passo avanti è stato svolto da Eurojersey nell’ottenere le più importanti certificazioni, nonché i principali programmi e regolamenti di riferimento aziendale.

Eurojersey è stata la prima nel settore tessile a dichiarare la propria impronta ambientale con la PEF Product Environmental Footprint, relativa ai dati di impatto del processo produttivo. Aderendo alla PEF, Eurojersey ha raggiunto vantaggi competitivi della filiera, agendo sugli aspetti ambientali, sul controllo della supply chain con la completa tracciabilità di prodotto.

La ricerca di una modalità efficace per il riciclo degli scarti di produzione dei tessuti Sensitive® Fabrics rappresenta per EUROJERSEY la sfida più ambiziosa: dal 2015 ha avviato progetti di ricerca e sviluppo di nuove soluzioni per il riciclo tessile collaborando con partner strategici lungo tutta la filiera. Sono visibili i primi risultati di upcycling, che hanno permesso di creare un sistema circolare virtuoso di riciclo stringendo sinergie con i clienti e realtà esterne appartenenti ad altri settori, come l’automotive e il settore della plastica.

www.sensitivefabrics.it