Mutaforma, il brand che lavora nell’ambito dei materiali aumentati a partire dal vetro grazie all’impiego di nanotecnologie, ha deciso di partecipare al Cersaie 2018, la fiera e vetrina internazionale che coinvolge i professionisti del settore delle superfici, dalla ceramica, all’arredobagno e non solo. Per questa occasione, l’azienda si è ispirata alla band britannica Pet Shop Boys e in particolare al titolo di un suo album – SUPER – per raccontare le sue SUPERfici.

Ancient stories | modern SUPERpowers è il concept alla base dello stand di mutaforma. Le linee guida del giovane brand – vincitore del Premio Giovani Imprese – Believing in the future riconosciuto dalla Fondazione Altagamma – riguardo al tema dei rivestimenti, sono l’attenzione particolare al futuro e alle nanotecnologie applicate ai materiali, che si ispirano alla cultura pop di classe ma anche alla storia dell’arte antica. Proprio come i Pet Shop Boys, che portano avanti la loro personalissima idea di pop, indipendentemente dalle mode attuali.

Lo spazio mutaforma, concepito per la fiera, vuole essere una piccola architettura pop, leggera e colorata, semplice e tecnologica: una SUPERtrilogia e una zona di contatto, fatta di colore, luce e che vuole sorprendere. Non semplice pasta di vetro, ma un materiale stratificato, composito e nanotecnologico, che non rimanda semplicemente ad un nuovo tipo di tecnologia, ma è un reale cambio di paradigma nella progettazione dei materiali.

La novità, che il brand presenta, è mutaforma for CONTRACT.

Con mutaforma for CONTRACT si passa dai SUPERpowers – Nanidor e Grand Tour – alla HYPERpersonalization del materiale per soddisfare il consumatore più esigente.

Gli utenti sono invitati, invogliati dal materiale stesso, a fantasticare, fornire stimoli, contribuendo al processo di co-creazione.

Un esempio di questo servizio tailor made è stato riportato sulla parete che chiude lo stand, ispirato ad un’opera d’arte, è un elemento out of the box rispetto all’allestimento pop. Si tratta de La Vucciria di Renato Guttuso, l’imponente quadro esposto durante EXPO 2015 – con la sua identità esuberante, un mix di colore e vita – interpretato e ridisegnato alla maniera di mutaforma, con l’intento di raggiungere un livello di perfezione paragonabile solo all’arte pittorica.

particolare dello stand a Cersaie

Ogni progetto mutaforma for CONTRACT vuole essere customised, un servizio di alta artigianalità: la sfida è quella di realizzare, in pico-tessere Tilla® dalle dimensioni atomiche, qualsiasi soggetto proposto dal cliente, mantenendo alta l’emozione artistica e il valore artigianale, al pari di un’opera d’arte.

La particolare tecnica RAIN [effetto pioggia], di piazzamento delle tessere, permette di ottenere una resa dei dettagli ineguagliabile e di mantenere la storia antica del mosaico utilizzando la nanotecnologia.

Non possono mancare le SUPERcollezioni presentate al Salone 2018:

  • NANIDOR collezione firmata da Matteo Cibic dove i pattern da rivestimento sono pensati per superfici di interni, in tutti gli spazi del lusso e del neo lusso, privati e pubblici come hotel, spa, centri benessere, boutique, residenze.
  • GRAND TOUR, collezione firmata da Gupica, è il prezioso risultato di un viaggio, una ricerca di immagini, fotografie, segni e disegni di viaggio ispirati soprattutto all’estetica del Grand Tour sette-ottocentesco.

Pattern che celebrano antiche simmetrie musive o reiterazioni di geometrie decorative, proprie delle facciate di palazzi dell’epoca, si combinano con composizioni figurative che rievocano arazzi e vedute del paesaggio naturale.