Dal 25 al 28 settembre si terrà, a Verona, la 54esima edizione di Marmomac, salone internazionale dedicato a marmo, tecnologie e design, all’interno del quale alcune novità saranno: incontri b2b mirati per segmento e tipologia di utilizzo dei materiali, un progetto educational per interior designer, il crescente sviluppo digital e della rete internazionale di promozione.

“Marmomac costituisce oggi la piattaforma di riferimento per l’incontro dei professionisti del sistema-marmo internazionale, in cui il nostro Paese riveste un ruolo guida – spiega Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –.  L’obiettivo di Veronafiere è consolidare la leadership di questo brand grazie agli indirizzi del nuovo piano industriale al 2022 che prevede investimenti di 105 milioni di euro finalizzati anche alla crescita dei nostri format di maggior successo”. 

“L’internazionalità è uno degli asset di sviluppo di Marmomac – afferma Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Partendo dall’appuntamento di Verona abbiamo costruito una community globale legata al prodotto lapideo che oggi può contare sul radicamento negli Stati Uniti con StoneExpo e in Brasile grazie a Vitória e Cachoeiro Stone Fair. È un network in continua espansione con cui ora vogliamo testare anche i mercati dell’Asia, con nuove iniziative a Shanghai e Pechino”.

Anche quest’anno, The Italian Stone Theatre, il padiglione di Marmomac dedicato all’eccellenza litica italiana, ospiterà iniziative e mostre, il cui fil rouge sarà ‘Valorizzare l’unicità e la geodiversità della pietra’ e dove il tema dell’edizione 2019 sarà Naturality, ossia la naturalità della pietra, intesa nel suo aspetto più puro. 

Quest’anno, Marmomac sarà anche più digital, in ottica di supporto al business, così come di una sempre maggiore diffusione della cultura litica: una nuova App si integrerà al sistema di geolocalizzazione in tutti i padiglioni della fiera e consentirà di salvare espositori preferiti, memo vocali e testuali, così come lo scambio di biglietti da visita digitali. 

Per il matching tra domanda e offerta ci sarà la piattaforma online B2in dove aziende, buyer italiani ed esteri avranno la possibilità di conoscersi, organizzare appuntamenti agli stand e gestire l’agenda giornaliera. 

Da ultimo, ma non ultimo, i due riconoscimenti targati Marmomac: l’Icon Award, che individua l’opera del The Italian Stone Theatre e diventerà immagine della campagna promozionale 2020, e il Best Communicator Award, che premia la cura e l’originalità delle aziende espositrici nell’allestimento fieristico.  

Per maggiori info: www.marmomac.com