Il progetto per la marchiatura degli imballaggi a garanzia della sostenibilità.

Ezio Daniele, Amministratore Delegato dell’azienda e Presidente di Assoimballaggi: “Chi utilizza imballaggi in legno a marchio Rilegno è sicuro di impiegare materiali che rispettano l’ambiente in un’ottica di riciclo e di economia circolare”.

Rilegno c’è è il progetto attraverso il quale il marchio del Consorzio Rilegno viene impresso su ogni singolo imballaggio a perdere, a garanzia della sostenibilità di pallet, bobine, casse e cassette. Un progetto che nasce dalla collaborazione del Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi in legno e delle aziende che rappresenta, a beneficio di tutti coloro che hanno a cuore l’ambiente e la materia legno. 

Anche la Imballaggi Valtanaro SpA, storica azienda di Lequio Tanaro (CN) che da più di quarant’anni opera nel campo dell’imballaggio industriale del legno, ha aderito all’iniziativa. 

Ezio Daniele, Amministratore delegato dell’azienda e Presidente di Assoimballaggi, sostiene che: “imprimere il marchio Rilegno su ogni imballaggio è garanzia di sostenibilità, garanzia che quell’imballaggio entrerà nel ciclo virtuoso del riciclo. Chi utilizza imballaggi in legno ‘firmati’ Rilegno è sicuro di impiegare materiali che rispettano l’ambiente in un’ottica di riciclo e di economia circolare”. 

“Comunicare il logo del Consorzio, come sinonimo di sostenibilità e di economia circolare su ogni imballaggio in legno”, dichiara Nicola Semeraro, Presidente di Rilegno, “significa raccontare il lavoro di chi, ogni giorno, si impegna con la massima attenzione all’ambiente e significa dare credibilità e riconoscibilità a una filiera diventata un’eccellenza apprezzata in tutta Europa”. 

RILEGNO: CHI E’ E COSA FA 

Rilegno, nato a seguito del decreto Ronchi nel 1997, ha il compito di organizzare e garantire in tutta Italia la prevenzione, il recupero e il riciclo degli imballaggi in legno. In oltre 20 anni di attività la filiera gestita dal Consorzio è diventata un’eccellenza riconosciuta in tutta Europa. Rilegno ogni anno recupera il 63% degli imballaggi immessi al consumo, pari a 1.932.583 tonnellate nel 2018, e li trasforma principalmente in pannelli per realizzare mobili. Con i suoi 2.000 consorziati Rilegno promuove la cultura e l’innovazione di un’economia circolare del legno verso un futuro sostenibile. 

Rilegno fa parte del sistema CONAI, il consorzio privato senza fini di lucro costituito da circa 850.000 aziende produttrici e utilizzatrici di imballaggi che ha la finalità di perseguire gli obiettivi di legge di recupero e riciclo dei materiali di imballaggio. 

www.rilegno.org