Il progetto parte dal refresh di due piani di uno storico hotel situato a Madonna di Campiglio, rinomata località montana. La richiesta era di ottimizzare lo spazio per creare delle camere il più ampie possibili con importanti armadiature e la possibilità di aggiungere posti letto in modo rapido e funzionale. L’obiettivo era quello di raggiungere lo standard qualitativo di un 4 stelle superior, dallo stile lussuoso e moderno pur mantenendo il fascino della montagna e l’immagine storica dell’hotel. Budget concordato: 50 mila Euro per camera.

Situato tra le Dolomiti del Brenta, nella piazzetta di Madonna di Campiglio, il Majestic Mountain Charme Hotel è un luogo destinato agli amanti della natura e della neve.

Dal look confortevole, raffinato e moderno, le camere del Majestic sono state interamente progettate e rinnovate dallo Studio associato CaberlonCaroppi Italian Touch Architects con l’obiettivo di valorizzare la storicità e la tradizione dell’hotel e fonderla con l’emozionante paesaggio delle Dolomiti.

A partire dalla progettazione del layout funzionale fino alla realizzazione di pezzi di arredamento unici ed esclusivi, lo studio ha saputo coniugare il genius loci con le richieste della committenza di uno stile montano contemporaneo, capace di sorprendere e di dare spazio al comfort. Il punto di partenza è stato quello di creare stanze spaziose e funzionali, fornendo al cliente ambienti flessibili adatti a ogni tipo di esigenza.

page2image1868161408Le camere sono state progettate in modo da contenere non solo armadiature spaziose ma anche piccole aree living da cui ricavare ulteriori posti letto senza rinunciare a privacy e comfort; porte finemente nascoste possono unirsi e creare ambienti più ampi, offrendo così un servizio ancora più flessibile. Da qui l’effetto sorpresa del layout in cui gli spazi si snodano in continue accortezze: ganci a scomparsa, nicchie contenitive nascoste e elementi di illuminazione sono solo alcune delle scoperte che farà il visitatore.

A fare da protagonista è la testata del letto in velluto, imponente e incorniciata da volumi in legno; ai lati grandi lampade sospese illuminano i comodini neri. Gli incassi e i piani di appoggio presenti nella stanza sono sottolineati dal nero della lamiera, che crea dei vuoti e pieni delineati scenograficamente dall’utilizzo dei LED.

La scoperta della camera continua con il grande orso su stampa rossa che compare non appena si apre l’armadio, un curioso dettaglio perfettamente in linea con le tradizioni del luogo e che vuole stupire l’ospite. Mascotte di Madonna di Campiglio, l’orso è infatti riproposto sulla lastra di vetro serigrafato e retro illuminato sulla quale poggia il letto, unitamente alla stella, logo ed icona della cittadina.

I bagni in pietra sono spaziosi e caratterizzati da uno stile semplice mentre il doppio specchio luminoso conferisce luce e rilevanza all’intero bagno. Il piano del lavabo, realizzato in gres porcellanato e appositamente disegnato dallo studio, rivela l’abilità nel saper tradurre il concept in ogni dettaglio a partire dalla scelta accurata dei materiali.

L’atmosfera alpina e l’eleganza della montagna si rispecchiano nell’uso del grigio materico e dei beige, mentre le finiture in lamiera danno un tocco moderno all’ambiente. Dal vestito anonimo al capo su misura, è questo il tratto inconfondibile di CaberlonCaroppi che trova nel tailor made la chiave del successo di ogni progetto.

“Dalla progettazione architettonica e grafica fino ai materiali e ai tessuti, tutto è in linea con l’identità del luogo”. Così gli architetti Chiara Caberlon e Ermanno Caroppi parlano dello spirito progettuale di CaberlonCaroppi Italian Touch Architects, studio associato nato nel 2004 con l’obiettivo di elaborare nuovi concept di ospitalità tailor made dedicati a tutte le categorie dell’hospitality, dall’albergo storico al business hotel, dal resort prestigioso all’intimo boutique hotel, rivelando così la sua identità eclettica e versatile sempre alla ricerca di sfide e stimoli nuovi.