La bordatura industriale è sempre più articolata, esigente, connessa. Un processo nel processo: le commesse cambiano continuamente, la modularità è un diktat, le lavorazioni si moltiplicano.

I nuovi sistemi SCM di bordatura flessibile a “lotto 1” interpretano e rispondono pienamente alle richieste di efficienza, integrazione e personalizzazione provenienti oggi dal mercato.
Questi sistemi garantiscono una produttività sempre più elevata grazie all’integrazione della bordatrice in celle e impianti dotati di rulliere, dispositivi di ritorno pannello, sistemi di carico e scarico automatici, asserviti da robot e dotati di sensori IoT per un riscontro sempre più immediato sul funzionamento della macchina. Al tempo stesso, permettono una precisione ed una qualità di lavorazione uniche su tutti i tipi di pannello, anche quelli più delicati e dai materiali più complessi, grazie ai nuovi gruppi operatori “Arrotondatore Round 2 Servo” e “Rettificatore RT-X” e ai dispositivi d’ultima generazione ottimizzati per un perfetto filo colla.

Le novità principali per la bordatura SCM saranno protagoniste delle giornate “On the Leading EDGEbanding”, dal 7 al 9 novembre 2019 presso l’Edgebanding Tech Lab di Thiene (Vicenza).

L’evento sarà anche l’occasione per inaugurare l’ampliamento di questo polo produttivo che aumenta di oltre il 35%, arrivando a circa 30.000 metri quadrati. Tutto ciò si traduce in un incremento degli spazi per le linee di produzione, una geometria moderna e pulita per ottimizzare le fasi di stoccaggio, un Tech Lab che si distingue come il più grande in Italia per questa tecnologia. Tutto ciò implica una migliore e più veloce risposta ai clienti che qui possono, con l’aiuto di tecnici dedicati, testare le migliori soluzioni di bordatura direttamente sul campo ed effettuare test specifici sui propri pannelli, bordi, colle, ecc.

www.scmgroup.com