Hannover. Deutsche Messe chiude l’anno finanziario 2019 all’insegna del successo, con un fatturato di gruppo e un utile superiori alle previsioni, con il lancio di undici nuove manifestazioni nel quartiere espositivo di Hannover, un business estero in continua crescita e un importante processo di trasformazione aziendale in atto. 

Prevediamo di chiudere il 2019 con un fatturato di 355 milioni di euro e un utile di 14 milioni di euro, superando così nettamente le nostre previsioni”, ha dichiarato Jochen Köckler, CEO di Deutsche Messe, a margine della seduta di ieri del CdA dell’Ente Fiera. In concreto, questo significa un incremento di fatturato pari a circa 8 milioni di euro rispetto all’originario target di 347 milioni di euro e un maggiore utile di 4 milioni di euro rispetto ai previsti 10 milioni di euro. 

Questo positivo risultato è da attribuirsi sia alle grandi fiere che si svolgono ad Hannover – che hanno avuto tutte esiti migliori del previsto – sia al successo degli eventi worldwide, in particolare di quelli che si sono tenuti in Cina. Per il 2020 Deutsche Messe prevede un fatturato di 329 milioni di euro e un utile di tre milioni di euro. La strategia corporate di Deutsche Messe è imperniata su tre principali aree operative: core business, new business e digitalizzazione.