Digitalizzazione, pre-produzione e bioeconomia

Sono stati stabiliti i temi centrali di LIGNA 2021. Da LIGNA, in quanto fiera leader del settore, ci si aspetta non solo che proponga l’offerta mondiale di utensili, macchine e impianti per la lavorazione e il trattamento del legno, ma anche che guidi lo sviluppo del comparto attraverso un’attenta selezione dei temi trattati. Durante la prossima edizione, in calendario dal 10 al 14 maggio 2021, i temi centrali saranno la trasformazione in atto nella lavorazione del legno, i processi di pre-produzione nell’edilizia in legno e le tecnologie di processo della bio-economia. Questi tre temi saranno al centro dell’attenzione sia del fronte espositivo sia dei diversi forum e delle iniziative speciali previsti dal calendario collaterale. Sui tre temi si terranno inoltre anche visite guidate.

La digitalizzazione traina l’innovazione anche nell’industria del legno. Le tecnologie digitali non si traducono più semplicemente in utensili di supporto, ma trasformano radicalmente modelli di business e processi aziendali. Per questo LIGNA 2021 dedicherà molta attenzione alla Trasformazione della lavorazione del legno (Woodworking Transformation): dalla pianificazione alla progettazione, alla produzione, al monitoring. La tecnologia dei sistemi è al centro dell’attenzione dei produttori di macchine per la lavorazione del legno massello e dei materiali a base legno. Nella produzione industriale trova sempre più spazio la robotica: dalla movimentazione dei materiali all’interazione uomo-macchina, alla finitura delle superfici. Riscuotono inoltre crescente interesse gestione dei dati su cloud, standardizzazione e interfacce, modellizzazione delle informazioni di costruzione (Building Information Modeling – BIM), controllo del flusso del legno, realtà aumentata e realtà virtuale. Anche nell’artigianato la digitalizzazione offre notevoli opportunità, sia per soddisfare le crescenti richieste di personalizzazione da parte dei clienti, sia per la realizzazione pratica di progetti completi.

Gli sviluppi futuri dell’edilizia in legno vanno sempre più in direzione dei sistemi modulari e della standardizzazione. La realizzazione di costruzioni in legno a più piani ha chiaramente favorito negli ultimi anni lo sviluppo della pre-produzione, i cui vantaggi sono evidenti: più brevi tempi di costruzione sul posto riducono i costi del finanziamento del cantiere e liberano l’ambiente dalle emissioni inquinanti delle attività edili. A questo si devono aggiungere i vantaggi dell’utilizzo del legno, che è sostenibile e riciclabile, e che comporta costi energetici minimi a livello di produzione e di lavorazione. Tutti buoni motivi per fare dei Processi di pre-produzione nella costruzione in legno (Prefab Building Processes) un altro tema centrale di LIGNA 2021. Questi processi includono l’utilizzo del legno e le singole fasi di pianificazione, pre-produzione e montaggio di costruzioni in legno, ma anche interventi su edifici già esistenti.

Il concetto di bioeconomia ha acquistato negli ultimi anni crescente forza e importanza in tutto il mondo a livello sia politico sia economico. La bioeconomia implica il passaggio da un’economia basata su materie prime fossili e minerali a un’economia fondata su risorse rinnovabili. Al riguardo tocca un ruolo centrale al legno in quanto importantissima materia prima rigenerabile. Con il terzo tema – Tecnologie di processo della bioeconomia (Green Material Processing) – LIGNA 2021 punterà pertanto i suoi riflettori sulle innovazioni economiche e tecnologiche derivate dalle nuove possibilità di lavorazione e trattamento del legno. L’attenzione sarà rivolta a tecnologia, ricerca, teoria generale e sviluppi pratici – soprattutto a livello di potenziale creazione di valore per le PMI. Prodotti e processi esposti a LIGNA – ad esempio vernici e lacche, lubrificanti e stampa 3D – saranno argomenti base del tema. Saranno inoltre presi in esame anche sfide e sviluppi di una bioeconomia globale basata sul legno.

www.ligna.de