L’immagine degli edifici è determinata anche dal rivestimento esterno delle facciate retro-ventilate, svolgendo anche altre funzioni, come contribuire all’isolamento acustico o a proteggere dai raggi solari UV. Allo stesso tempo, però, la conduttività termica del metallo rischia di produrre la condensa, che danneggerebbe l’isolamento termico. Per questo l’azienda FISCO GmbH ha implementato un dispositivo completamente nuovo attraverso il materiale isolante già installato: l’elemento di fissaggio ThermoBracket, sviluppato affinché le facciate retro-ventilate abbiano un isolamento termico pienamente efficiente. La base di questo nuovo componente è il composto di poliuretano alifatico Desmocomp® di Covestro ed è di facile installazione. “I nostri materiali compositi sono ideali per l’uso di lungo periodo sugli esterni perché altamente resistenti alle radiazioni UV” spiega Andreas Hecking, Aliphatic Composites Specialist in Covestro. “In questo contesto, inoltre, Desmocomp® di Covestro soddisfa i requisiti di elevata resistenza alla fiamma, cosa che lo rende particolarmente utile per le applicazioni in edilizia”. Desmocomp® ha una forza meccanica simile a quella dell’alluminio ma la sua conduttività termica è 1,000 volte inferiore rispetto a quella dei prodotti metallici standard. Di conseguenza, anche sottili lastre di Desmocomp® sono sufficienti per ottenere una buona performance isolante. Questo permette, da un lato, di guadagnare superficie nell’edificio in cui viene utilizzato e, dall’altro, di risparmiare in emissioni di CO2 e materiali e, quindi, in materie prime e risorse.

www.covestro.com