Wintersteiger Sägen GmbH di Arnstadt, in Germania, nonostante i tempi difficili, sta crescendo e l’azienda ha recentemente investito in un ulteriore impianto di rettifica a tuffo. Questo impianto consente un aumento significativo della capacità: in futuro si potrà produrre 1 milione di metri lineari in più di lame a nastro all’anno. Per l’amministratore Stefan Hengelhaupt, il nuovo impianto, sviluppato da diversi fornitori con un investimento totale di 550.000 euro, è arrivato al momento giusto. “Il primo impianto di rettifica a tuffo è entrato in funzione nel 2018 e attualmente viene sfruttato al massimo della sua capacità e anche oltre. Era necessario un secondo impianto, pandemia o non pandemia! Stiamo guardando al futuro e investendo a lungo termine”. Con il secondo impianto di rettifica a tuffo, Wintersteiger Sägen GmbH intende produrre più seghe per il settore metallurgico, oltre alle seghe a nastro per il settore alimentare e della falegnameria. “L’impianto di rettifica a tuffo è un impianto eccellente, perché in poco tempo può produrre un’enorme quantità di altissimo livello e non si può paragonare a nessuna rettificatrice convenzionale. Grazie al secondo impianto abbiamo la flessibilità necessaria per puntare con più sicurezza al settore metallurgico in futuro. Inoltre, la possibilità di livellare la produzione ci permette di produrre materiale a magazzino e di offrire ai nostri clienti una migliore disponibilità di consegna”, spiega Hengelhaupt, fiducioso anche per quanto riguarda la disponibilità di nastri d’acciaio, poichè l’azienda ha ordinato quantità sufficienti per coprire il fabbisogno annuale e ha già programmato quelle per il 2022.

 

 

 

 

 

 

 

 

www.wintersteiger.com