Fantoni, capofila di un gruppo di aziende italiane, fa causa alla Germania relativamente alla decisione unilaterale della stessa di introdurre propri limiti all’emissioni di formaldeide per i pannelli di legno.

Un nuovo capitolo si aggiunge alla questione già stigmatizzata dal commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton intervenuto in risposta a due interrogazioni promosse da numerosi parlamentari europei, tra cui l’eurodeputata friulana Elena Lizzi, definendo illegale la nuova normativa e perciò nulla.

COMUNICATO STAMPA FANTONI