La nuova soluzione acustica presentata da Scrigno accoglie la domanda del mercato, sia privato, sia pubblico e garantisce una prestazione complessiva di isolamento acustico di Rw=39 dB (-1;-4) su pareti da 100 mm per il cartongesso. Le nuove prestazioni, valutate secondo le norme UNI EN ISO 10140-2: 2010 e UNI EN ISO 717-1:2013, sono testate su pareti da 100 mm per il cartongesso, un incremento significativo rispetto alla versione precedente, caratterizzata da una performance di fonoisolamento di 33 dB misurata su pareti da 125 mm.

La novità di Scrigno impiega una tecnologia esclusiva, che consiste nell’apporre guarnizioni mobili corredate da magneti lungo il perimetro inferiore del pannello porta e sul controtelaio, che sono i due punti meno isolanti in una porta scorrevole classica. Francesco Bigoni, direttore marketing di Scrigno Holding commenta: “Nella società contemporanea, il controllo dell’inquinamento acustico in contesti residenziali assume sempre maggiore rilevanza. Le onde sonore derivanti da musica, televisione o voci che non vengono riflesse o assorbite dalle superfici che delimitano l’ambiente, generano vibrazioni che producono rumore aereo. Per limitarne la propagazione nell’ambiente confinante, è utile condurre studi acustici che prevedano l’adozione di materiali e strutture congrui, che si tratti di progettare ambienti di nuova realizzazione o di ristrutturazioni. In tal senso, le caratteristiche tecniche e strutturali della nostra soluzione acustica e le sue performance di fonoisolamento, oggi potenziate, permettono di attenuare l’impatto di tali emissioni sonore all’interno delle mura domestiche. Scrignocontribuisce così al miglioramento del comfort indoor, al contempo soddisfando la ricerca di benessere degli italiani, garantendo la massima libertà di espressione delle diverse abitudini e modi di vivere la casa.”

www.scrigno.it