Scm Group continua la sua corsa inarrestabile verso i 700 milioni di ricavi e “suona” alla Filarmonica di Amburgo.

Prosegue lo sviluppo di Scm Group il cui fatturato 2017 è stimato a 650 milioni di euro e un portafoglio ordini in costante aumento. Un successo che conferma il trend di crescita degli ultimi anni del Gruppo che fonda le sue radici in Scm a Rimini, quando nel 1952 inventò la sua prima macchina per la lavorazione del legno, diversificando nel tempo le proprie attività in altri settori, dai materiali compositi alla plastica, dal metallo all’alluminio fino al vetro e alla pietra.

Per tutte le aziende del Gruppo da oltre 65 anni trasformare la materia è decisamente una vocazione, oltre che una passione, che ha guidato le proprie scelte in termini di acquisizioni e di espansione territoriale in un’ottica di miglioramento continuo della qualità dei prodotti e servizi offerti.

Da sempre Scm Group crede e investe nei territori in cui è radicato e anche quest’anno conferma la sua linea inaugurando una nuova area produttiva nel territorio di Zogno (BG), ridando vita ad un’area manifatturiera di 20.000 mq per potenziare la produzione di macchine speciali di Cms, azienda bergamasca che da quindici anni è il fiore all’occhiello del Gruppo nella lavorazione di materiali avanzati, oltreché di plastica, vetro, metallo, pietra, quindi riferimento per  settori come ad esempio l’automotive e l’aerospaziale.

Investimenti che non si limitano ai confini italiani ma valicano le Alpi, per acquisire, in partnership con il fondatore dell’azienda, la tedesca Hg Grimme, specialista nella progettazione e costruzione di macchine per la lavorazione di materiali plastici e compositi, o per aprire nuove sedi come quella inaugurata nel mese di novembre a Vancouver, nel Canada occidentale, a riprova della volontà di essere sempre più vicino ai clienti per fornire un servizio puntuale ed efficiente.

I traguardi raggiunti nel corso degli ultimi anni sono il frutto di un mix di strategia e impegno dell’azienda in vari ambiti. Fra questi le risorse umane si confermano un elemento chiave per affermare la capacità di inventare e innovare delle aziende italiane, e in particolare di Scm Group, in tutto il mondo. Nell’ultimo anno sono state effettuate centinaia di assunzioni che hanno portato il Gruppo a superare le 3.500 persone, operanti sia in Italia che all’Estero.

Uomini e donne provenienti da svariate esperienze per infondere nuova linfa di conoscenze che, unite alle forti competenze di chi vive in azienda da anni, aiutano a far crescere la cultura internazionale dell’organizzazione e consentono di competere in un mercato globale sempre più sfidante.

Scm Group, sempre alla ricerca di giovani talenti, ha intensificato la propria presenza negli istituti scolastici e universitari con la partecipazione ai tanti open days nei principali atenei italiani e stranieri, organizzando percorsi di crescita e sviluppo professionale come ad esempio il Digital innovation graduate program, un progetto articolato nell’ambito del quale si inserisce la partecipazione ad un Master Digital realizzato in collaborazione con partners e Università prestigiosi. L’iter di selezione ha avuto il culmine a fine novembre con lo svolgimento delle ultime prove direttamente presso l’headquarters di Rimini per far vivere ai candidati l’atmosfera lavorativa. I finalisti hanno quindi firmato un contratto a tempo indeterminato entrando a far parte a tutti gli effetti del Digital innovation graduate program.

Proprio il Digitale con la “D” maiuscola è di vitale importanza nel quotidiano di Scm Group.

A testimonianza di questa attitudine si terranno prossimamente gli Scm Digital Days, dal 25 al 27 gennaio 2018 presso l’Scm Technology Center, nella sede principale di Rimini recentemente ridisegnata. Tre giorni ricchi di attività e iniziative durante i quali Scm, leader mondiale nelle macchine per la lavorazione del legno, presenterà le proprie soluzioni tecnologiche e digitali ai propri clienti provenienti dai vari paesi del mondo: una risposta concreta alle esigenze dei clienti in termini di reale ritorno degli investimenti.

Soluzioni “chiavi in mano”, sistemi integrati e completamente automatizzati come quello installato ad Hannover nella fiera più importante del settore legno, Ligna 2017, dove Scm si è presentata in grande stile con oltre 60 tecnologie e numerosi interventi di esperti del settore su uno stand di 4.000 mq, in cui l’eleganza ed il design hanno fatto da cornice a quanto di meglio si può trovare oggi per l’industria del legno.

Macchine così robuste e precise da permettere ai clienti Scm Group di realizzare opere grandiose come ad esempio il rivestimento di interni della sala concerti della nuova Filarmonica di Amburgo, con la cosiddetta “pelle bianca” dalle caratteristiche acustiche uniche che hanno per così dire “acceso” il suono in modo eccellente in ogni angolo della sala. Due anni di lavoro, 10.000 pezzi con struttura della superficie sempre diversa e un risultato qualitativo eccezionale.

Solo uno dei tanti risultati straordinari che la tecnologia made in Italy di Scm Group contribuisce a raggiungere in ogni angolo del globo.

Scm Group è leader mondiale nelle tecnologie per la lavorazione di una vasta gamma di materiali: legno, plastica, vetro, pietra, metallo, materiali compositi e nei componenti industriali. Le società del gruppo sono, in tutto il mondo, partner affidabili di affermate industrie che operano in vari settori merceologici: dall’industria del mobile all’edilizia, dall’automotive all’aerospaziale, dalla nautica alla lavorazione di materie plastiche.

Scm Group coordina, supporta e sviluppa un sistema di eccellenze industriali, articolato in 3 grandi poli produttivi altamente specializzati in Italia, con oltre 3.500 dipendenti e una presenza diretta nei cinque continenti.