Seconda edizione di “Marble Stories”: “Natura Ribelle” Il vincitore: Anna Ghilardi con l’opera Memento Vitae

Si è conclusa sabato 16 settembre, alle ore 18.30, la seconda edizione di Marble Stories, la prestigiosa rassegna internazionale di arte e scultura, promossa dall’azienda vicentina, che ogni anno coinvolge numerosi partecipanti e appassionati. Quest’anno, gli artisti che hanno meglio interpretato il tema “Natura Ribelle” e che si sono contesi il titolo di vincitore, sono stati: Giuseppe Colangelo, Francesco Cadeddu, Pietro de Scisciolo, Marta Fresneda, Danjel Kosma, Anna Ghilardi.

Lo scultore che si è aggiudicato il titolo di I classificato è stato Anna Ghiraldi.

Questa la motivazione della giuria: La giuria il giorno 16 settembre 2017, dopo aver attentamente visionato tutte le opere realizzate nel simposio, con decisione unanime ha ritenuto di attribuire il primo premio all’opera “Memento vitae” della scultrice Anna Ghilardi. La giuria ha ritenuto che l’artista abbia saputo interpretare in maniera efficace e con buona tecnica esecutiva il tema del Simposio, valorizzando la pietra naturale, che in quest’opera diventa protagonista. La pietra, essa stessa natura, viene sopraffatta dalla vitalità della radice. La giuria esprime il proprio plauso a tutti gli artisti impegnati nel simposio e si complimenta per il livello esecutivo e l’interpretazione del tema.

Un emozionante concorso di scultura per dare spazio ad artisti che con la propria creatività offrono emozioni e spunti di riflessione sul tema proposto, convogliando le energie creative nella realizzazione di un’opera che racconti e trasmetta la bellezza di un materiale come il marmo, una delle bellezze del pianeta, attraverso la scultura. Con il bando “Natura Ribelle”, Margraf si è rivolta a scultori italiani e stranieri desiderosi di creare un’opera unica, con particolare attenzione alla tematica “ribelle” che convive intrinsecamente nella Natura, utilizzando esclusivamente la Pietra di Vicenza, un marmo locale detto anche “pietra tenera”.

A partire dalle ore 09:00 di lunedì 11 settembre fino alle ore 18:30 di sabato 16 settembre, giorno in cui le sculture sono state giudicate da una giuria d’eccellenza, l’Azienda ha ospitato 6 artisti internazionali selezionati, presso la propria sede, per una settimana di “Residenza d’artista”, durante la quale hanno avuto a disposizione 1 metro cubo di materiale per plasmare la propria opera.

La premiazione del vincitore si è tenuta durante la giornata conclusiva, nello showroom della sede Margraf di Chiampo (VI), durante il concerto di ottoni della Fanfara dei Congedati della Brigata Tridentina e del Coro dei Congedati della Brigata Cadore – del Gruppo Alpini di Chiampo, in occasione del raduno Triveneto. Le opere realizzate verranno successivamente esposte dal 27 al 30 settembre a Verona, durante la Fiera internazionale Marmomacc e saranno successivamente vendute a un’asta di beneficenza, il cui ricavato andrà interamente donato a Fondazione Città della Speranza, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di cura e assistenza dei bambini e di sostenere la ricerca scientifica in ambito oncologico e in tutti i rami della pediatria.

Il progetto Marble Stories ha l’obbiettivo di creare una piattaforma d’incontro e dialogo tra il mondo della pietra e quello dell’arte, dell’architettura e del design, ponendo al centro l’uomo e la tecnologia. L’evento verrà sviluppato ogni anno con modalità e percorsi differenti, mettendo in evidenza negli anni pari l’uomo e negli anni dispari l’innovazione tecnologica, in cui Margraf è leader mondiale.