Dal 1 al 6 settembre alla fiera della tecnologia IFA di Berlino, Yale ha presentato Smart Living la sua gamma di prodotti connessi per la sicurezza.
L’evento è stato un enorme successo: la fiera ha avuto circa 253.000 visitatori durante tutta la settimana, ha ospitato esperti di settore, distributori, giornalisti e utenti finali provenienti da tutto il mondo.

Yale Smart Living ha occupato una posizione predominante all’interno dell’area Smart Home, mettendo in primo piano gli allarmi Smart Home, le telecamere IP, gli spioncini digitali e le serrature intelligenti, con un particolare occhio di riguardo per Conexis® L1, Doorman e ENTR STM. Al centro dello stand è stata installata su un prototipo di porta e integrata con un allarme Yale per dare ai visitatori l’opportunità di provare il prodotto e vedere il dispositivo in azione.


Ma la vera innovazione è stata un’area di “realtà aumentata” (AR), che ha permesso ai visitatori di interagire con una soluzione Yale Smart Living. Yale è stato uno dei primi del settore ad aver utilizzato la tecnologia AR in questo modo, permettendo ai visitatori dello stand di vivere un’esperienza estremamente “immersiva” visualizzando i prodotti Smart Living in un ambiente a 360 gradi tramite tablet.

“IFA è stata un’eccellente piattaforma per Yale ed è stato importante essere tra i leader della tecnologia e tra gli innovatori dei diversi settori” ha dichiarato Kate Clark, Managing Director per Yale EMEA. “La fiera è stata una grande opportunità per costruire la consapevolezza del marchio tra gli utenti finali, ma anche per introdurre il concetto Yale Smart Living a molti giornalisti, influencer e blogger di tutto il mondo. C’è stata una grande affluenza sullo stand e un alto livello di interesse per i prodotti Smart Living. L’utilizzo dell’AR ha reso il nostro stand più attraente e crediamo che in futuro questa tecnologia attirerà sempre più consumatori che potranno visualizzare i prodotti attraverso la realtà aumentata”.