Con la tecnologia green l’azienda di Villa D’Adda fa centro.

A pochi giorni dalla chiusura di FSB, la fiera internazionale di riferimento per l’impiantistica sportiva, ricreativa ed acquatica di Colonia, Italgreen fa il punto sulla propria partecipazione al salone di Colonia che l’ha vista impegnata in Germania dal 7 al 10 novembre scorso.

La chiave dell’appuntamento tedesco è stata senza dubbio la tecnologia green che anima tutto il mondo dello sport. A FSB 2017 si è potuto toccare con mano quanto l’equilibrio ecologico, il risparmio energetico e gli “energy systems” innovativi siano sostanziali per pianificare, costruire e ristrutturare gli impianti sportivi e ricreativi. In un contesto nel quale la parola d’ordine è evoluzione green, l’azienda bergamasca ha potuto dare il meglio di se portando un ventaglio di soluzioni e prodotti che hanno letteralmente conquistato il pubblico eterogeneo ed internazionale. I nuovi manti, le avanguardistiche tecnologie per manti a zero impatto ambientale, i nuovi intasi e la sempre più affermata erba sintetica ibrida naturale sono infatti gli ingredienti di una partecipazione di autentico successo nella quale Italgreen ha confermato il proprio posizionamento con i classici partner internazionali e avviato costruttivi confronti con nuove interessanti realtà.

È in questo dinamico e stimolante contesto che Italgreen ha presentato la nuova punta di diamante del proprio catalogo: Lesmo 3S con tecnologia Ecogreen, sottotappeto Next e intaso Geofill. Un autentico condensato di innovazione nel quale converge il meglio dei oltre 30 di studio e ricerca realizzati presso l’hesdquarter di Villa D’Adda. Due gli elementi di successo: la caratteristica Tricolor, che garantisce un’estetica perfetta, e l’innovazione Trishape con filati a diverse forme, che insieme fanno di Lesmo 3S un manto avanguardistico in grado garantire elevate performance di gioco oltre a morbidezza, resistenza e memoria elastica.

In occasione del’FSB, l’Italgreen World -nel quale convergono italianità, innovazione e tecnologia green- ha letteralmente catalizzato il pubblico degli addetti ai lavori grazie a uno stand scenografico e affollato che ha accolto nuove e strategiche relazioni di respiro internazionale. Il mondo Italgreen oggi dimostra di esser in pieno fermento ed evoluzione grazie a una filiera produttiva evoluta e verticalizzata: dal filato, alle attività di produzione passando per la creazione del sistema in erba sintetica fino ad arrivare alla posa, Italgreen si propone come interlocutore unico e affidabile.

L’azienda ha voluto così cogliere la sfida per non rimanere ai margini del dibattito sulla sostenibilità ambientale, tematica che dovrebbero invece essere centrale se si vuole competere a livello globale.

Il Profilo
Italgreen è un’azienda di Villa d’Adda (BG) che dal 1983 produce tappeti in erba sintetica interamente Made in Italy. Ricerca, innovazione e qualità sono le caratteristiche che, in trenta anni di attività, hanno reso Italgreen leader del settore, punto di riferimento per associazioni sportive professionali e dilettantistiche e, soprattutto, la prima azienda italiana che si occupa del servizio completo, dalla produzione alla posa. La profonda esperienza maturata nel settore e la specificità dei prodotti sono garanzia di alte prestazioni e durata nel tempo. Italgreen, infatti, dedica una parte importante della filiera produttiva ad un’accurata fase di test dei prodotti finiti, che permette di giungere alla perfetta rispondenza tra le aspettative della clientela e le normative vigenti in Italia e all’estero. Dal 2000, infatti, l’azienda vanta la certificazione ISO 9001, improntata sulla custode satisfaction, che permette di recepire le esigenze del cliente e proporre soluzioni ad hoc. Come risultato di questa costante ricerca, Italgreen propone oggi diverse linee di prodotti per campi da calcio, ognuno con specifiche e caratteristiche differenti, che hanno permesso all’azienda di collezionare importanti traguardi d’eccellenza:
– certificazioni di qualità rilasciate dalla Lega Nazionale Dilettanti e da Labosport;
– nei primi quindi anni di attività l’azienda è arrivata a realizzazione di più di un terzo dei campi omologati LND in Italia;
– progettazione e realizzazione del primo campo da calcio in erba sintetica per una squadra di serie A;
– costruzione ed omologazione dei primi campi 100% riciclabile omologato FIGC e FIR e FIFA.