I 2.000 post con #unalberoè si trasformeranno in 40 nuovo alberi.

 L’impegno preso da Conlegno, in collaborazione con Legambiente, consisteva nel regalare un albero ogni 50 post pubblicati con l’hashtag #unalberoè, in occasione della Festa dell’Albero, sui principali canali social. I 40 nuovi alberi, risultato dell’iniziativa, verranno destinati ad un’area che necessita di interventi

“Per fare un albero ci vuole un hashtag” è la campagna social che Conlegno (Consorzio Servizi Legno Sughero) e Legambiente hanno lanciato in occasione della Festa dell’Albero per celebrare l’importanza del verde. Grazie alla partecipazione attiva degli utenti, che in 24 ore hanno permesso all’#unalberoè di entrare tra le tendenze del giorno, utilizzandolo per ben 1.963 volte, è stata raggiunta la soglia di 40 nuovi alberi che attendono di essere messi a dimora in aree bisognose di interventi, individuate da Legambiente.

L’iniziativa, dalla forte valenza sociale ed ecologica, prevedeva ogni 50 post pubblicati nella giornata del 21 novembre su Facebook, Twitter e Instagram, utilizzando l’hashtag #unalberoè, l’impegno di Conlegno a donare un albero per dare vita a spazi verdi, in un momento delicato come quello che hanno recentemente vissuto i boschi italiani, distrutti dai numerosi incendi.

“Il desiderio di promuovere una campagna social dalla forte impronta ambientale rappresenta l’impegno concreto di Conlegno nella salvaguardia del patrimonio forestale e della biodiversità ponendo l’attenzione sull’importanza che gli alberi rivestono nella vita quotidiana – spiega Fausto Iaccheri, Presidente del Consorzio Fondamentale è stato il coinvolgimento dei cittadini, chiamati a prendere parte attivamente al progetto, sensibilizzando l’opinione pubblica nei confronti di un tema che tocca tutti da vicino”.

Un risultato importante condiviso anche da Legambiente, da sempre in prima linea per la difesa dell’ecosistema. “In un Paese con un patrimonio boschivo unico come il nostro – dichiara Rossella Muroni, Presidente nazionale di Legambiente – è importante raccontare, tramite iniziative come la Festa dell’Albero, tutte le potenzialità di questo importante alleato nella lotta ai cambiamenti climatici e nella difesa del suolo, e preziosa risorsa per rilanciare, attraverso una gestione forestale sostenibile, lo sviluppo socio-economico delle popolazioni locali. Questo impegno è ancora più significativo se pensiamo alle minacce che insistono sul territorio, dal consumo di suolo agli incendi boschivi che solo nel 2017 hanno mandato in fumo ben 140.430 ettari di superfici boschive. Proteggere gli alberi significa anche difendere il territorio e le specie che lo abitano”.